PSR 2014-2020 - Maso Poli

PSR 2014-2020: MISURA 19 “SOSTEGNO ALLO SVILUPPO LOCALE LEADER”

Iniziativa realizzata con il cofinanziamento del FEASR (Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale) e con Fondi Statali e Provinciali – L’Europa investe nelle zone rurali

 

LA DENOMINAZIONE DELL’ INIZIATIVA

AMPLIAMENTO CANTINA E RINNOVAMENTO PUNTO VENDITA

 

IL CONTESTO NEL QUALE SI COLLOCA L’INTERVENTO

(situazione di partenza, localizzazione dell’intervento, contesto insediativo, presenza di infrastrutture primarie, di altre attività economiche con possibili sinergie, di particolari risorse del territorio da valorizzare, etc..)

 

L’azienda agricola Maso Poli è stata acquistata dalla famiglia Luigi Togn nel 1979 ed è costituita da 10 ettari di vigneti, 4 ettari di bosco e il Maso, che prende il nome della famiglia Poli che l’ha costruito nel 1700.

Nel 1998 viene ristrutturato il maso ricavandone una sala degustazione per 40 persone e nel 2004 viene costruita la cantina. Completamente interrata e in armonia con il territorio circostante permette ai vini di Maso Poli un balzo in avanti a livello tecnico.

Nel 2008 avviene il passaggio generazionale e l’azienda passa da Tait Maria Luisa alle figlie Togn Martina, Valentina e Romina.

Nel 2012 avviene il primo ampliamento destinato allo stoccaggio del Trentodoc per 50 mesi prevendendo la presentazione del prodotto finito nel 2016. Per migliorare il prodotto abbiamo deciso di aumentare l’affinamento e, considerando i risultati ottenuti negli ultimi anni, di aumentare anche il quantitativo.

Al momento l’affinamento di parte del trentodoc e dei vini imbottigliati avviene in locazione presso un deposito logistico a Trento poiché l’ampliamento non è più sufficiente allo stoccaggio di tutto il prodotto.

Negli ultimi anni, considerando la crescita turistica della zona delle Colline Avisiane, l’azienda ha deciso di ampliare la proposta turistica con visite e degustazioni in cantina non più solo su prenotazione ma con un apertura fissa del punto vendita, supportato dall’organizzazione di eventi volti a far conoscere sia la zona che i nostri prodotti. Grazie alla collaborazione con Proloco, Strada del Vino, Consorzio Vini del Trentino e il Consorzio Turistico Königsberg, sono aumentate le proposte turistiche della zona così come la promozione territoriale. Al momento nelle vicinanze della nostra azienda sono presenti ristoranti, bad&breakfast, agriturismi, cantine, birrifici artigianali e altre attività economiche con cui sinergicamente è possibile valorizzare la zona delle Colline Avisiane.

 

LE CONDIZIONI GENERALI CHE CARATTERIZZANO L’INVESTIMENTO

(l’idea imprenditoriale, il prodotto, il servizio, la situazione ante e post intervento, obiettivi e finalità dell’intervento, il mercato che si intende servire e la strategia commerciale, l’organizzazione aziendale e l’immagine che si vuole dare con l’iniziativa, etc..)

 

L’ampliamento della cantina si rende necessario a seguito dell’aumento di produzione della tipologia Trentodoc che necessita di un affinamento più lungo rispetto al vino. Inoltre negli ultimi anni anche i nostri vini hanno prolungato l’affinamento in bottiglia, al fine di avere prodotti più completi e pronti per il consumo.

L’obbiettivo per il rinnovo del punto vendita è quello di sfruttare al meglio la struttura per l’enoturismo.

Negli ultimi anni la comunicazione dell’enoturismo in Trentino è notevolmente aumentata, in funzione del maggiore interesse riscontrato da parte dei visitatori in tutte le cantine del territorio. Con eventi nazionali come “Cantine Aperte” o locali come “Di Maso in Maso” abbiamo compreso quanto i consumatori siano interessati non solo alla storia del prodotto ma anche a quella della famiglia di produttori e di conseguenza al territorio.

Abbiamo già investito con la formazione del personale che seguirà giornalmente il punto vendita, impostando diversi tour guidati e degustazioni con abbinamenti a piatti tipici trentini.

La previsione è quella di ospitare un migliaio di turisti l’anno nella nostra struttura e creare un aumento del fatturato di almeno il 10%. Lo scopo è principalmente la vendita diretta del prodotto e la trasmissione della cultura vitivinicola trentina

La promozione del punto vendita avverrà tramite eventi e pubblicità sia locali che nazionali.

LE CARATTERISTICHE DELL’INVESTIMENTO

(descrizione degli investimenti previsti, dimensioni attuali e al termine dell’intervento, condizioni strutturali, organizzazione gestionale, del ciclo produttivo e dei fattori produttivi prima e dopo l’investimento, le tecnologie/attrezzature che si vogliono utilizzare, elementi qualificanti, etc..)

 

Ampliamento cantina

Al momento la cantina posta sulla PED 2040 comprende le seguenti zone: produzione, vinificazione, barricaia, deposito spumante, deposito attrezzi agricoli, locale vendita e locale degustazione. Metratura complessiva di 1563 mq comprensivi di piazzale esterno, parcheggi e zona verde.

L’ampliamento, in ottemperanza al 10% disposto dall’art. 15 comma 4 della deliberazione nr 1630 del 7 settembre 2018 sarà di 150 mq.

Sempre in ottemperanza alle norme l’ampliamento sarà completamente nell’interrato ed in accorpamento ai locali ed al tunnel di accesso esistenti, per sfruttare al meglio gli spazi e la struttura già presente. L’intervento proposto conserverà invariata l’attuale situazioni dei luoghi esterni.

 

Rinnovamento punto vendita

In considerazione dell’aumento dell’afflusso turistico e in funzione del maggior servizio offerte si rende necessario il rinnovo del punto vendita per permettere non solo l’acquisto del vino ma anche la degustazione. Al momento i posti a sedere così come l’arredamento è stato creato internamente sfruttando il materiale di cantina (botti in legno), utile all’organizzazione ma esteticamente non complementare con l’arredo precedente. Per il rinnovo è stato effettuato uno studio di interior design per valorizzare al massimo la struttura esistente e completarla con arredi che mettano a proprio agio l’interlocutore ma che soprattutto favoriscano la vendita commerciale dei prodotti

 

LA QUALITA’ DELL’INTERVENTO PROPOSTO

(impatto in termini socio-economici, aspetti tecnico gestionali, strategie relative alla sostenibilità ambientale, ricadute sociali e/o occupazionali, contenuti innovativi che l’iniziativa può portare al territorio, etc..)

 

Ampliamento cantina

Oltre ad avere un limitato impatto visivo, l’ampliamento sarà utile alla gestione produttiva del vino e permetterà di non utilizzare depositi esterni, con difficoltà gestionali e logistiche. Il completo interramento inoltre permetterà il controllo della temperatura senza prevedere impianti aggiuntivi di raffreddamento.

 

Rinnovamento punto vendita

Economicamente il rinnovo del punto vendita permetterà una miglior promozione del prodotto e del territorio permettendo di ospitare più persone fornendo miglior servizio rispetto a quello attuale.

Maso Poli sarà la prima azienda vitivinicola del territorio con un punto vendita dedicato ad orari definiti con possibilità di ospitare l’enoturista al pari zone vinicole rinomate come Toscana, Piemonte e Alto Adige.

Azienda Agricola Maso Poli
Pressano di Lavis - Strada del Vino, 33
38015 - LAVIS (TN)

p.iva 02087000226
Privacy Policy | Cookie Policy

© 2022 Maso Poli - sito web

Tel. +39 0461 871519
info@masopoli.com