Pinot nero


Zona di produzione

Il Pinot Nero è originario della Borgogna e da lì è emigrato un po' in tutte le direzioni, arrivando anche in Trentino.
Il Pinot Nero è coltivato in un appezzamento dell'Azienda Agricola Maso Poli a Pressano di Lavis sulla strada del vino a circa 300 metri di altitudine.
Il vigneto è stato messo a dimora nel 1978 e il sistema di coltivazione è a pergola semplice Trentina.

Vigneto e vinificazione

Il grappolo si presenta piccolo, cilindrico, spesso alato e compatto, di colore blu-nero. La vinificazione del Pinot Nero di Maso Poli è di tipo tradizionale, con una maturazione di circa 12 mesi in recipienti di legno in rovere (tonneaux) di piccole capacità, e in barriques.

Esame organolettico

Colore rosso rubino piuttosto scarico, tuttavia caldo e brillante. Profumo intenso, garbato ma ben dichiarato. Sentori di sottobosco, ribes in particolare. Di sapore asciutto con un elegante fondo amarognolo. Tenore in alcool : 13.00% - Acidità' Totale : 5.50 per mille

Consumo ottimale

Colore rosso rubino piuttosto scarico, tuttavia caldo e brillante.
Profumo intenso, garbato ma ben dichiarato. Sentori di sottobosco, ribes in particolare.
Di sapore asciutto con un elegante fondo amarognolo.
Tenore in alcool : 13.00% - Acidità' Totale : 5.50 per mille

Accostamenti gastronomici

Accompagna perfettamente qualsiasi tipo di carne con sapore non eccessivamente aggressivo, particolarmente filetti, costate e carni alla griglia.

Temperatura

18° C. Stappare un ora prima del servizio e scaraffare.

Numero bottiglie prodotte

6.000