Pinot grigio


Zona di produzione

I vigneti "Pinot" originari della Borgogna, sono arrivati in Trentino all'inizio di questo secolo, passando attraverso la Germania e qui nelle zone temperate-freddo hanno trovato il loro habitat di elezione.
Il Pino Grigio di Maso Poli proviene da alcuni vigneti dell'azienda agricola, situati sulle colline di Pressano fra i 300 ei 400 metri di quota sopra il livello del mare. Sono terreni di buona struttura argillosa, di origine morenica e la forma di allevamento della vite è la pergola trentina semplice gouyot e lira .
Quest'ultima anticamente usata in trentino, e conosciuta col nome di FORBESI per la tipica forma a forbice dei filari.

Vigneto e vinificazione

Pinot Grigio : ha un grappolo piccolo, compatto e alato, con un acino colore ramato. La favorevole posizione a sud-ovest e la limitata produzione, sono i presupposti ideali per una buona maturazione. Raccolta manuale delle uve, accurata selezione, segue poi una tradizionale vinificazione in bianco con spremitura soffice delle uve e fermentazione a temperatura controllata. Dopo la fermentazione segue un periodo di affinamento di 7 mesi sul lievito. Il 40% fermenta in piccole botti in rovere francese, barrique e tonneaux.

Esame organolettico

Colore giallo paglierino con riflessi ramati, profumo delicato e gradevole con l'inconfondibile nota di pera, gusto secco, fine e armonico con buona struttura e persistenza.
Tenore in alcool : 13.00% - Acidità Totale : 5.50 per mille.

Consumo ottimale

Il periodo ottimale per il consumo è nell'arco di due anni.

Accostamenti gastronomici

Ottimo come aperitivo, non disdegna i primi piatti tipici della cucina mediterranea, la trota alla brace , i lessi di carne e pollame.

Temperatura

10° C. Stappare al momento.

Numero bottiglie prodotte

52.000